Condividi questo articolo suShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someonePrint this page

Lo Yoga permette di entrare in maggior sintonia con il proprio corpo. Praticarlo durante il periodo della gravidanza può essere un’esperienza profonda e significativa, in grado di accompagnare la donna attraverso i continui cambiamenti fisici a cui va incontro e prepararla dolcemente al momento del parto.

Svolto con costanza apporta diversi benefici all’organismo e incide positivamente sul benessere psicologico, alleviando ansia e stress.

Nel corso della gestazione aiuta a diminuire il possibile insorgere del mal di schiena e disturbi tipici quali stanchezza e nausea. Grazie al miglioramento della circolazione sanguigna, limita il classico gonfiore a gambe, piedi e caviglie. Praticarlo regolarmente allunga e tonifica la muscolatura pelvica, del basso ventre e dell’addome, così da permettere di affrontare meglio le contrazioni e la fase di spinta durante il parto. Alcune posizioni potrebbero essere assunte anche al momento del travaglio al fine di facilitare la dilatazione del collo dell’utero e favorire la discesa del nascituro.

Oltre ad un movimento fisico mirato, la pratica yogica prevede anche l’utilizzo di tecniche di respirazione (chiamate pranayama) e di meditazione. Un’adeguata preparazione respiratoria è fondamentale per aiutare la donna nell’evoluzione della gravidanza e durante il parto, per contenere i dolori causati dalle contrazioni.

Lo Yoga in Gravidanza fa bene a colei che lo pratica ma anche al bambino, il quale, assorbendo le emozioni e gli stati d’animo della madre, sarà naturalmente coinvolto in un’atmosfera di armonia e pace interiore. Questa disciplina può accompagnare la neo mamma anche nel periodo successivo alla nascita, diminuendo il rischio di depressione post partum e aiutando a ritrovare un sano equilibrio psico-fisico.

Vivere lo Yoga durante la gravidanza potrebbe rivelarsi un’esperienza capace di far entrare la madre in maggior risonanza con se stessa ed il bambino, così che possa godere con ancor più consapevolezza del magico frammento di vita in cui si trova.

Il corso per le neo mamme si sviluppa su cicli trimestrali, che accompagnano tutti i momenti della gravidanza, il periodo del puerperio e i primi mesi di vita con il nuovo nato. La pratica yogica di ascolto e consapevolezza permette di supportare la madre ed il bambino durante ogni fase di crescita, aiutandoli a vivere un’esperienza condivisa in comunione perfetta. L’ambiente raccolto e rilassato della lezione crea un gruppo dove si instaura un’intima complicità che dà modo di aprirsi e condividere tutte le piccole difficoltà che si presentano lungo il percorso di preparazione per diventare genitori. Proseguire il corso insieme al piccolo è importante per superare il senso di solitudine che spesso ci si trova a vivere dopo il parto e offre la possibilità di riprendere dolcemente l’attività fisica giocando con il proprio bambino, eseguendo insieme le asana oppure massaggiandolo con gesti semplici e naturali.

Gli incontri hanno un tempo dilatato (circa 105 min.) pensato per vivere senza stress ogni fase della lezione ed aver l’opportunità di completare i momenti di piacevole condivisione con una tazza di tisana.