Condividi questo articolo suShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someonePrint this page

L’Aikido che pratichiamo è il frutto dell’opera del Maestro Morihei Ueshiba (1888-1969), O Sensei, e trae origine da discipline antiche da lui lungamente studiate e praticate, fino a farlo diventare un autentico e riconosciuto esperto.

Il Maestro Ueshiba vi aggiunse caratteri di pensiero e di azione (dialogo, scambio tra mente e corpo), volti a perseguire il raggiungimento dell’equilibrio dell’essere umano con il mondo che lo circonda.

L’obiettivo della vera arte marziale infatti non è diventare più forte dell’avversario ma quello di trovare nell’avversario un mezzo per raggiungere armonia: allora non esiste più il nemico come tale ma esiste colui che dà la possibilità di raggiungere il KI unificato.

La pratica dell’AIKIDO che ci ha lasciato Ueshiba si basa sulla sintesi di tai jutsu (pratica a mani libere), aiki ken (con la spada) e aiki jo (con il bastone).

aiki ken, aiki jo e tai jutsu si uniscono in modo da formare pratiche armonizzate basate su un unico principio, ma sotto diverse prospettive. Ognuna di queste pratiche aiuta a comprendere le altre.

Nella pratica dell’AIKIDO nel Dojo, particolare attenzione viene data alla postura ed alla respirazione, e attraverso il continuo dialogo tra mente e corpo, gradualmente acquisiamo maggior consapevolezza conseguendo l’ appropriata attitudine nella gestione delle varie situazioni.

aikido